Gianluca Antoni

Psicologo Psicoterapeuta Ipnotista, Scrittore, Career Coach, Formatore

Tag: obiettivi (page 1 of 2)

# 043 – Essere felici è come accudire un elefante

essere felici è come accudire un elefanteGli amministratori del San Diego Wild Animal Park avevano un problema: in quanto specie minacciata, avevano avviato il progetto di incrementare la popolazione degli elefanti del parco da 23 esemplari fino a 120, ma tale progetto era a rischio perché non riuscivano a formare il personale addetto alla loro educazione e custodia, compiti complessi e soprattutto pericolosi: gli elefanti, oltre a diventare  particolarmente aggressivi nel periodo dell’accoppiamento, sono animali che si spaventano facilmente e, per la loro mole e forza, possono diventare letali per chi li custodisce.

Per questo motivo chiamarono Micheal D. Yapko, uno dei più autorevoli psicologi clinici americani.

– Ma io non ne so nulla di elefanti! – rispose lo psicologo perplesso da quella strana richiesta.

– Lo sappiamo, ma lei è un esperto nel capire come le persone fanno bene le cose e tradurle in abilità che possono essere insegnate agli altri – hanno ribattuto gli amministratori. – E chiediamo la sua consulenza per questo.

Gli spiegarono che il Parco aveva un ottimo custode di nome Alan, straordinario, un vero e proprio elephant man cresciuto tra gli elefanti. Lo avevano coinvolto per formare i nuovi aspiranti custodi e insegnare loro tutte le abilità necessarie per far bene questo lavoro, ma purtroppo Alan non era in grado di farlo: e non era in grado perché non riusciva a individuare e descrivere le proprie abilità (sofisticate) che esercitava quotidianamente con gli animali.

Micheal D. Yapko accettò la sfida Continue reading

200 propositi per il nuovo anno

propositi-per-il-nuovo-annoNella breve lezione di psicologia Perché è importare definire i propositi del nuovo anno abbiamo visto quali sono i vantaggi nel definire i propositi. Per chi è a corto di idee, qui sotto trovi più di 200 propositi per il nuovo anno. Scegli tutti quelli che desideri realizzare, anche quelli che vorresti realizzare più in là nella vita. Trascrivili su di un diario e mettili in ordine di priorità temporale. Aggiungine di nuovi se non li trovi nella lista (e se vuoi indicarmeli nei commenti sarai il benvenuto!).

Fatto questo, come già scritto nel post precedente, scegli un amico fidato a cui leggere l’elenco, manifestagli il tuo impegno e il piano d’azione per realizzarli, e aggiornalo periodicamente dei progressi. Secondo una ricerca eseguita alla Dominican University infatti chi scrive gli obiettivi, dichiara il piano d’azione a un amico e lo tiene informato degli sviluppi, realizza gli obiettivi con una frequenza maggiore rispetto a chi non li mette per iscritto.

Infine, comincia fin da subito a impegnarti per realizzare il tuo primo proposito. 

 Ecco la lista: Continue reading

Sei un eterno insoddisfatto? Ecco cosa puoi fare per star meglio

Hai presente il gioco dei pacchi? Quello in cui hai una scatola che nasconde un premio in denaro? Bene. Immagina di trovarti alla conclusione del gioco in cui rimane il tuo pacco che puoi tenere o scambiare con l’altro rimasto. Sai che ci sono rimasti due premi, uno da 30.000 e l’altro da 250.000€, ma tu non sai quale dei due è nascosto nel tuo pacco. A questo punto il notaio ti offre 80.000€ per fare lo scambio e tu, dopo averci pensato per qualche istante, accetti. A quel punto, quando vengono aperti, scopri che il pacco che hai dato via conteneva il premio da 250.000 €. Cosa fai?

Ti rammarichi o gioisci?

Continue reading

Come realizzare un sogno – Passo 13: la Fortuna

Ebbene sì, realizzare un sogno è anche questione di fortuna. (Non a caso si tratta del 13° e ultimo passo). Attenzione però: la fortuna va aiutata! Vincere al superenalotto è sicuramente questione di fortuna, ma se non giochi non verrai mai baciato dalla buona sorte. Insomma non puoi delegare la realizzazione del sogno al puro caso e poi lamentarti perché sei sfortunato. Come già espresso nei passi precedenti, la gran parte del lavoro spetta a te, e anche essere fortunato può dipendere da te. Come è possibile?

Su questo punto ci viene in aiuto il volume Fattore Fortuna di Richard Wiseman, uno psicologo inglese che per anni ha studiato l’argomento scoprendo che esistono degli elementi che accomunano tutte le persone fortunate. In altre parole le persone fortunate possiedono tratti e atteggiamenti comuni nei confronti della vita che le porta ad essere realmente fortunate: dal vincere alla lotteria, a trovare un’opportunità di lavoro, a incontrare il grande amore e via dicendo.

Ecco in sintesi gli elementi che alimentano e favoriscono la fortuna:

  1. Cogliere le opportunità offerte dal caso: i fortunati creano, notano e afferrano le opportunità fortui­te della vita. Di solito sono persone estroverse che attaccano bottone in ogni occasione accrescendo la propria rete di contatti (sorridono il doppio, guardano negli occhi, hanno una postura più aperta). Mantengono un atteggiamento rilassato verso la vita, non stanno sulla difensiva, e colgono più occasioni regalate dal caso. Sono aperti alle nuove esperienze, dimostrano maggiore apertura mentale e amano la varietà e le novità. Continue reading

Come realizzare un sogno – Passo 12: Networking

La vita è fatta di contatti e di relazioni, e le conoscenze spesso sono indispensabili per realizzare i nostri sogni. L’incontro giusto con la persona giusta ci può aprire porte, ottenere un lavoro, conoscere nuove persone, procurarci informazioni strategiche. La cura del proprio network e l’attività di networking, ossia allargare la nostra rete di contatti, diventa quindi un passo indispensabile per il successo dei nostri sforzi.

Tutti noi conosciamo moltissime persone, dai familiari e al più lontano conoscente. Tutte queste persone vanno a formare il nostro network, la nostra rete sociale. Un network medio si aggira intorno alle 1000 persone. Se consideri che ogni tuo conoscente ne conosce altre 1000 potrai ben capire quante persone potresti potenzialmente conoscere. Dicono che solo 6 gradi di separazione ci separano da qualsiasi persona sulla faccia della terra, in altre parole attraverso solo 6 passaggi (un amico ti presenta un suo amico, che ti presenta un suo amico e via così) potremmo conoscere chiunque. Questo per farti capire la potenzialità del nostro network, e soprattutto del networking, ossia l’attività che ci permette di allargare la nostra rete di contatti.

Come si fa networking? Continue reading

Come realizzare un sogno – Passo 11: Organizzazione

Probabilmente si tratta del passo meno “romantico” della realizzazione del sogno, ma non meno importante. Realizzare un sogno significa attivarsi, compiere numerose azioni e raccogliere molte informazioni. Ci vuole tempo, ostinazione, costanza e pazienza. Si tratta di un’attività complessa e come tale richiede organizzazione, in altre parole è necessario saper gestire il tempo, le azioni, le informazioni, i contatti.

Per prima cosa il tempo: quante ore a settimana dedichi alla realizzazione del tuo sogno? Quante ore al giorno? È palese che se dedichi poco tempo, i tempi di attesa si allungheranno. A volte presi dagli impegni quotidiani ci dimentichiamo di riservare un po’ di tempo alle attività indispensabili per realizzare il sogno, a volte ci facciamo distogliere da motivi concreti e reali, più o meno seri, quali la stanchezza, gli imprevisti, gli appuntamenti, la pigrizia. Perciò decidi quanto tempo puoi e vuoi dedicare giornalmente e settimanalmente al tuo sogno. Fa in modo che Continue reading

Passo dopo passo – L’intervista sulla rivista Vanità

Come realizzare un sogno – Passo 10: Informarsi

Dopo tanti passi mirati a valutare te stesso e il modo in cui hai strutturato il tuo sogno, è giunto il momento di concentrarti sul mondo al di fuori di te per scoprire come concretamente sia possibile realizzare il tuo sogno. Coronare la realizzazione di un sogno significa infatti confrontarsi con un contesto sociale che ha regole implicite ed esplicite ben precise che devi conoscere per raggiungere la meta.
Conoscere queste regole significa possedere una mappa precisa del territorio in cui vuoi muoverti in modo che, se per esempio il tuo obiettivo è raggiungere Venezia, sai esattamente dove ti trovi e quale strade puoi percorrere per arrivarci. Informarsi sul territorio in modo esauriente e dettagliato ti permette di conoscere quanto sei lontano dalla meta, quali percorsi puoi intraprendere, quali ostacoli dovrai superare, chi si sta dirigendo verso la tua stessa destinazione e, se è  in competizione con te, quali sono i campi in cui dovrai primeggiare.

Solo informandoti potrai costruirti una mappa precisa del tuo territorio. Se trascuri questo aspetto, corri il rischio di possedere una mappa distorta che non rispecchia la realtà. Una mappa in cui è indicata “Venezia” ma che, seguendola, ti porta da tutt’altra parte.

Informarsi significa quindi ricercare e raccogliere informazioni per sapere come si fa a raggiungere il tuo sogno, quali requisiti bisogna avere, sia personali che materiali, quali sono i passaggi da effettuare e che strada ha seguito chi quel sogno lo ha già raggiunto. Qualsiasi sogno, sia esso acquistare una casa in campagna, trovare il lavoro che ti piace, pubblicare un romanzo, scalare l’Everest, fare il giro del mondo, richiede la conoscenza precisa di cosa è necessario e come si fa.

Tanto più la tua ricerca sarà ricca e dettagliata, tanto più Continue reading

Come realizzare un sogno – Passo 8: Le capacità

Sembra banale ma per realizzare qualsiasi sogno sono necessarie le capacità. Le capacità rappresentano il motore dell’auto, il propulsore che ti permette, se alimentato da un buon carburante (la motivazione), di raggiungere le tue destinazioni. Ogni attività che svolgi è resa possibile dal possesso di determinate capacità. Puoi preparare una cena squisita solo se sai cucinare, eseguire passi di rock’ n’ roll solo se sai ballare, tirare un pallone all’incrocio dei pali solo se sai giocare a calcio.

Analizzare se possiedi le capacità necessarie per raggiungere il tuo sogno è dunque indispensabile. Se la tua meta è raggiungere i 2239 m s.l.m. del Passo Pordoi devi accertarti di possedere un motore abbastanza potente per superare tutti i tornanti della salita. E se il tuo motore non è sufficientemente potente… beh, dovrai truccarlo!

Ma procediamo per gradi.

Innanzitutto è bene sapere cosa sono le capacità e come si sviluppano. In modo semplice potremmo dire che le capacità nascono dalla combinazione di tre elementi: un sapere (le conoscenze), un saper fare (le capacità opertive) e un saper essere (lo stile personale). Ad esempio per essere capace di guidare devi possedere una serie di conoscenze circa il codice della strada e il funzionamento delle varie parti della macchina che utilizzi (volante, cambio, frizione, freno, ecc.), la singole capacità operative che coordinate ti permettono di guidare (accelerare, rilasciare la frizione, frenare, guardare gli specchietti, cambiare marcia, ecc.) e la prudenza, ossia lo stile personale, necessaria per non essere di pericolo per te stesso e per gli altri. Quest’ultimo aspetto caratterizza il tuo modo di guidare e ti differenzia dagli altri. Puoi avere una guida brusca, morbida, attenta, spericolata. Insomma ogni persona guida in modo diverso.

Le capacità hanno livelli di complessità diversi. Se il tuo obiettivo è Continue reading

Come realizzare un sogno – Passo 7: La motivazione

Per realizzare un sogno non è sufficiente formularlo in modo corretto e con tutti i crismi del caso (come scritto negli articoli precedenti). Sono necessari altri ingredienti, ingredienti interiori, personali. E il primo tra questi è la motivazione.
Cos’è la motivazione? Se dovessimo utilizzare la metafora di un auto, la motivazione è il carburante. Qualcuno la confonde con il motore. No, non lo è. Il motore è un’altra cosa, e ne parlerò nel prossimo passo. La motivazione è la fonte dell’energia che ti spinge a scendere dal letto ogni mattina e intraprendere tutte le attività della giornata. È un elemento chiave e determinante. Non a caso con il serbatoio vuoto non andresti da nessuna parte!

Realizzare un sogno, qualunque sogno, richiede molta energia. Perciò devi preoccuparti di alimentare costantemente la tua motivazione.
Ne esistono di due tipi, di motivazione: 1) esterna e 2) interna.

La motivazione esterna è quella che deriva da incentivi al di fuori di te. Per esempio, nel lavoro può essere lo stipendio. Se il tuo datore ti offre un buon salario puoi essere disposto anche a svolgere mansioni poco gratificanti. Altre fonti di motivazione esterne possono essere un riconoscimento di stima o di affetto. Succede quando fai qualcosa per sentirti dire “bravo” oppure per ottenere l’affetto di chi ti sta intorno.
La motivazione esterna ha un forte limite Continue reading

Older posts

© 2018 Gianluca Antoni

Theme by Anders NorenUp ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi