Cerca
Close this search box.

Qual è il peso specifico dell’amore

Riporto di seguito la recensione di Antonio Luccarini apparsa su Il Messaggero del 20 novembre 2012:

Qual è il peso specifico dell’amore
La voce narrante de «Il peso specifico dell’amore» di Gianluca Antoni, (Italic, 18 euro) concordando con l’opinione di uno dei personaggi del libro, Nico, afferma: «Le parole sono aria. Aria che esce dalla bocca. A parole è facile… Ma spesso le parole non bastano. Sempre, le parole non bastano. Eccetto in politica. In politica la gente dimentica. In amore, no». La scrittura utilizzata offre la prova concreta ed oggettiva che le parole usate nell’operazione artistica compiono una rielaborazione del reale, non tanto ai fini di distanziarsene con la fantasia,ma per presentarlo nella sua eterogeneità e nella sua molteplicità. I protagonisti della storia d’amore narrata, Peter, potenziale suicida e Denise, che coltiva con estro e originalità i semi della sua lucida follia, attraversano le stazioni dell’amore in tutta la loro ampiezza; allora, via con le punte estreme… slanci e precipitazioni, idealizzazioni e pesanti delusioni. L’invito più o meno esplicito che viene dalla lettura di queste pagine – non per niente l’autore è psicologo psicoterapeuta – è quello di giungere all’accettazione del sé, con tutte le considerazioni del caso, con le mancanze, con le imprecisioni e con la condizione imperfetta in cui siamo collocato e con cui, alla fine, dobbiamo fare serenamente i conti. Anche questa felice prova di Gianluca Antoni, ci consegna un modo di far letteratura che non traccia linee di demarcazione nette tra la componente tragica dell’esistenza e quella involontariamente comica. A far da contorno, quasi frammenti di un paesaggio umano ricco ed emozionante, una miriade di personaggi, capaci ognuno di raccontarci uno spicchio d’anima, una sfumatura particolare delle nostre segrete intimità.

Gianluca Antoni

Gianluca Antoni

Psicologo Psicoterapauta Ipnotista, Career Coach, Formatore, Scrittore

Lascia un commento